NOVITA' BEDDING PLANTS 2017.Clicca qui per visionarli

Progettazione giardini

Ristrutturare casa

Inscriviti alla Nostra Newsletter
La tua Email:

Leggi Precedenti

 
Piante da giardino

Realizzazione: siti internet Viterbo

copertina stelle di natale poinsettie

Stelle di natale - Poinsettie
Vi presentiamo la nostra nuova collezione di Stelle di natalecontenente un vastissimo assortimento e numerose novità varietali, tra cui le nostre varietà di Poinsettie frutto di un attento e accurato lavoro di ricerca e selezione, orientate a soddisfare le esigenze di tutti i coltivatori.


catalogo stelle di nataleScarica il Catalogo Stelle di Natale - Poinsettie

coltivazione stelle di natale poinsettieConsigli per la coltivazione delle Stelle di Natale

varietà stelle di natale Visualizza le Varietà Stelle di natale


Tipologia di Stelle di natale da noi consegnati:

TALEA IN ERBA;
TALEA RADICATA IN JIFFY:le talee sono ben radicate e partono subito dopo il trapianto.La rete del Jiffy è perforata e lascia passare pefettamente l'acqua e le radici.
VASO 0 6,5 CM: è disponibile sia precoltivato che fiorito
VASO MEZZA COLTURA:la piante è ben formata e ramificata.Ideale per chi vuole ottenere in brev tempo un prodotto commerciale. E' disponibile nei diametri 8 e 10 CM sia cimato che uniflora.

Consigli Colturali:

PIANO DI COLTIVAZIONE:
Alla consegna delle stelle di natale abbiate cura d'invasare immediatamente le talee in un substrato molto umido, interrando quasi tutto il jiffy. Se non siete ancora pronti per il trapianto, togliete immediatamente l'imballo e mettete le talee in una serra ombreggiata, nebulizzando alcune volte al giorno. Continuate a nebulizzare diverse volte al giorno anche nelle quattro settimane successive alla piantagione, così da mantenere l'umidità relativa piut¬tosto elevata. Non lasciate mai asciugare il substrato.
OMBREGGIO:
Durante le prime quattro settimane dalla piantagione mantenete una luminosità non superiore a 20-25 Klux, per poi aumentarla gradualmente fino ad un massimo di 45-50 Klux.
SUBSTRATO E FERTILIZZAZIONE
Utilizzate un substrato drenante, con una buona quantità di torba bionda ed un volume di aria sufficiente a prevenire malattie fungine e garantire nello stesso tempo un apporto bilanciato di fertilizzante. Il PH deve essere compreso tra valori di 5,5 e 6.
Per le prime cinque settimane mantenete l'elettroconducibilità (EC) a valori di 1500 mgIl, somministrando un rapporto N:P:K di 1:0,7:1. Dalla sesta settimana passate a valori di EC di 2200 mg/1 e ad un rapporto N:P:K di 1:0,7:1,2, per poi tomare nelle ultime due settimane a valori di 1500 mg/l. Per prevenire eventuali carenze di molibdeno potete utilizzare Sodio Molibdato alla concentrazione di 0,2 g/l, somministrandolo insieme ai nanizzanti. Inoltre somministrazioni regolari di Ossido di Calcio allo 0,15% portano ad un aumento della robustezza e prevengono necrosi fogliari. (Continua..)

 
  Copyright 2006 - Albani Vincenzo e Ruggieri Italina s.s.a. - Via Fontanatetta 158 00053 Civitavecchia(ROMA)
P.IVA 03879631004 - C.F. 00788840080 - Tel. 0039 0766 568401 – Fax. 0039 0766 560351

Informativa estesa sui cookies